lunedì 18 giugno 2007

LUNEDI' E ALTRI NUOVI BUONI PROPOSITI




Sono davvero geniale.
La mattinata è cominciata con un punto di rottura... o una rottura vera e propria.
Metto un piede giù dal letto... sento crack... seguito dalla prima bestemmia della giornata. Lo sò, è colpa mia: ho 23 anni e non ho ancora imparato che, se mangi a letto e non hai voglia di riportare il piatto in cucina, abbi almeno il buon senso di seppellirlo sotto al letto, lontano dalla portata dei tuoi piedi numero 46... potresti anche farti male... zoppicare... sanguinare... e altra roba di prima coniugazione.
Ieri è stata una bella giornata, devo dire, anche per la gènte... strano!!!
Il caldo è arrivato, portando con sè ettolitri di fica(la fica non va a peso; questione di liquidi vaginali e vagisil crema).
Camminando sul lungomare si ha la sensazione di... camminare sotto al sole...
Non fateci caso; poesia ermetica.
Tutte quelle ragazze sorridenti, cazzo c'avete da ride.
Vi piace il sole? Avete piacere a farvi venire graziosi melanomi soltanto per assomigliare un pochino di più a quella gente che vi vende i cd tarocchi, che tanto snobbate e cacciate via con gesto della manina, dicendo "no grazie cel'ho già/li scarico a casa/ho un amico che me li copia"???
Contente voi.
Odio il caldo, mi fa male alla salute.
Accantonata la voglia di andare in giro a guardare le sfilate di ignoti, torno a casa.
Che facemo?
Me guardo "little miss sunshine"... la giornata è migliorata, innalzandosi a livelli metafisici.
IL film non è una commedia; è un campionario di tragedie umane conviventi tutte sotto allo stesso tetto.
La madre: mezza schizzata e fuma come un isterica.
Il padre: montato gasato che scrive libri per manager, sull'autorealizzazione... la storia dei nove passi per il successo è geniale.
Il figlio: non parla da 9 mesi; ha fatto voto di silenzio perchè vuole entrare nell'aeronautica. LEgge Nietszche(di cui ha un poster enorme in camera) e odia tutti.
Indossa ossessivamente una maglietta con, stampata enorme, la faccia del "grande fratello"(quello "rappresentato" nel film "orwell 1984").
Non fate i sapientoni del cazzo; sò che esiste un libro... e che l'ha scritto uno che si eccitava con gli animali...
La figlia: piccolina, simpatica ma con la panzetta; decisamente non all'altezza di poter coronare il suo sogno di diventare "miss america"... passa le giornate studiandosi a memoria le facce e i gesti che si devono fare quando si vincono i concorsi di bellezza.
Lo zio: omosessuale, primo esperto americano di Proust, viene portato in casa(e nel film!!!!)da sua sorella (la madredifamiglia)dopo che ha tentato il suicidio, tagliandosi le vene, a causa dell'amore non corrisposto di un suo studente gay che sen'è andato con il secondo esperto americano di Proust, nonchè acerrimo nemico del nostro amato.
IL nonno: è sulla settantina, sniffa eroina, si ammazza di seghe con le riviste porno e non fà altro che predicare a chi si trova nei paraggi, di scopare quante più fichette può...tipo(il nonno al nipote "muto"):-Quanti anni hai?...15? hai mai scopato? E allora che cazzo aspetti; puoi scoparti tutte quelle fichette minorenni... arrivano subito i diciotto e allora lì ti becchi l'accusa di stupro.-
Tutta la famiglia deve andare in california(900 miglia distante)perchè la "piccola miss di casa" è stata accettata al concorso "Little miss sunshine"; alle regionali era arrivata seconda ma quando si è scoperto che la vincitrice usava pillole dimagranti, gli è stata tolta la corona.
Pillole dimagranti a sette anni.
Noleggiano uno scassatissimo furgone wolkswagen e il viaggio ha inizio... non vi racconto più niente; è tutto un crescendo di situazioni grottesco/malinconiche che possono migliorarti o rovinarti la giornata.
Il film mi ha messo un po di tristezza, anche se ho riso per 90 min.
Vi ho avvisato; non è una commedia dove c'è ben stiller che, per inzuppare il biscotto, è costretto fare facce da deficente, dopo essere caduto e spaccatosi il femore per venti volte di fila.
Ce ne fossero di commedie così...altro che le nostrane commedie cazzateagrodolci.
Verdone: "maledetto il giorno che t'ho incontrato" è il tuo unico film davvero divertente(c'è anche richard!!!). GLi altri sò troppo tristi.
A me "Marisooool" mi fa piangere; troppo traggico.
Troisi: dovevi parlare più lentamente. Il napoletano stretto lo capiscono soltanto gli addetti ai lavori.
Nuti: dopo "madonna che silenzio c'è stasera"... finish.
Ceccherini: perchè a teatro sei geniale, mentre sul grande schermo non rendi?
Pieraccioni... vabè, sappiamo che i tuoi film sono finalizzati a scoparti la co(profagia)protagonista... eppure "i laureati"non è da buttare...
Lino banfi: da "vefèguùlo" a "nonno filosofico".
E' na tristezza; poi ci lamentiamo che all'estero ci prendono per il culo... cazzo ci offendiamo a fare?
Come mangiamo noi, come facciamo i giretti in moto noi, come corriamo per 90 min. dietro a una palla noi, come lasciamo a marcire i nostri monumenti noi...
NEssuno: l'Italia è il paese più bello del mondo... lo pensa anche Paris Hilton...
Mèg-lìò Chèmbièrhe, no?
Venisse n'attacco di colite spastica duodenale, ti scoppiasse la protesi al silicone e il silicone si sciogliesse, andandoti ad ostruire i vasi sanguigni, facendoti dipartire tra dolori atroci.
Live or exist...
You have the key.

1 commento:

Blackcircle ha detto...

Sei proprio un punkabbestia!! uno schifoso punkabbestia del cazzo!!!!! ihihihihih

saluti da un frequentatore di quel negozietto di cd del cazzo :)