domenica 22 febbraio 2009

IL POTERE DELLA SCIENZA, IL POTERE DELLA MENTE, IL POTERE DI QUA E DI LA; CAZZO SEI, UN SUPEREROE???

Una volta stavo più tranquillo, sapevo che se telefonavo a un 333 stavo chiamando un Tim, mentre ora puoi passare da una compagnia telefonica differente mantenendo il tuo vecchio numero. 333 può voler dire Vodafone Wind ecc. Con le offerte che fanno, solitamente, se chiami i bastardi della tua stessa compagnia spendi poco, se chiami gli altri ti salassano.
Ora che non sai più chi stai chiamando, quanto ti costa una telefonata?
Non importa perché a me la gente sta sui coglioni.
Io mi sto sui coglioni, per questo ora mi faccio i piercing, mi taglio, ascolto i tokio hotel e aspetto la morte.
Intanto, con la moda del piercing ci stanno abituando a metterci merda sotto pelle, e chi lo sa, il giorno che andrà di moda il microchip mi farò impiantare un astro del ciel su per il cul, a natale siamo tutti più buoni, ve lo dice un cannibale antropofago che ha visto tutti i film di joe d'amato e lo considera un genio, parentesi porno a parte, anche se penso fermamente che chi fornisce materiale, per belle seghe, all'umanità io lo chiamo SALVATORE, coi coglioni svuotati sei meno aggressivo, più propenso alla pace, alla fratellanza con gli esseri degli altri pianeti.
David Ikce mi ha rotto le palle, dopo sabato scorso (vedi post precedente e anche gli altri. Non avere più una vita tua, drogati con la MIA).
Ma un buon compagno per una bella cena del sabato ce lo vuole sempre, no?
Questa settimana sono andato a cena con Ron Hubbard.
Appena entrati nel ristorante è andato subito dal figlio del gestore.
Ha quattro anni.
Ron gli ha fatto una carezza, gli ha lasciato il suo biglietto da visita, concludendo con un mirabile occhiolino e un “A presto, baby”.
Sapevo che era un pedofilo, che viveva in una barca piena di bambini; vederlo all'azione mi ha messo appetito. Ci siamo seduti. Senza che ordinassimo è arrivato da mangiare.
Era diventato tutto rosso, così ho realizzato che ha trasferito mentalmente l'ordine alla cameriera, una burina che assomiglia a kirk hammet ma che, a parte le palle, non sa suonare niente.
Ho chiesto a Ron come facesse a usare la telepatia, o quel che fosse, per comunicare con le persone.
Mi ha chiesto di ripetere la domanda, stava ancora pensando al culo del bambino.
Gli ho chiesto se gli è mai capitato di parlare con Tom Cruise. Mi ha confidato che Tom è una sua creazione eugenetica. Ci ho creduto; se guardi Tom Cruise, hai la sensazione di essere al cospetto di un cazzo di robot. Gli ho fatto domande sulla moglie di Tom. Mi ha detto che quella è reale, ed è anche la donna della sua vita, perché dopo la parentesi dei labbri storti e degli occhi puntati al pavimento fatti da Josephine Potter ha ripreso in mano Dianetics e lo ha revisionato tutto, prima di allora non s'era mai innamorato di una over 10, eppure quella ventenne che interpretava una quindicenne gli stravolse la vita.
Mentre mangiamo mi sento un po' in colpa per David, è vero, l'ho trattato male. Ron si incazza. Io mi incazzo, gli ho detto mille volte di non leggermi i pensieri. - Sei qui con me, ti sto mostrando la via della salvezza grazie agli infanti culi sonori e tu pensi a quell'esaltato? E poi io ho venduto e venderò sempre più libri di lui -.
Furioso, sta facendo a gara con David, a chi ce l'ha più grosso. Gli dico che è infantile. Dice che va a farsi una sega allo specchio. Torna tutto sudato, mi ringrazia, gli ho cambiato la vita. Ora che vede se stesso come un infante può masturbarsi pensando a se stesso, senza bisogno di annoverare nuovi adepti nella sua setta. Sono contento, con poche parole sincere ho plagiato uno dei più grandi plagiatori della storia ('codddio, 160 milioni di copie vendute!!!) e gli chiedo se mi può presentare al suo editore.
Si ingrigisce. Cambia discorso.
Faccio finta di niente; una vittoria alla volta.
Mi sta facendo agitare, basta, cazzo, smettila di guardare il culo del bambino. Entra una signora incinta, Ron diventa ancora più rosso, suda, sussulta e eiacula violentemente. Non voglio pensarci ma lui conferma la mia ipotesi. “Sì, ho comunicato col feto e... il resto ormai è storia. Ogni secondo passato è un attimo irripetibile, ma che tornerà quando i livelli de...”. Lo stoppo prima che possa finire: “Va be', torna a pensare ai tuoi infanticidi”. La carne è buona, Ron pensa la stessa cosa. Non capisco come possa fare; non ha toccato niente. Mi dice che lui si nutre dell'energia degli altri. Gli faccio qualche domanda sui livelli teta. Mi dice che non ne ha mai sentito parlare. “Come? Sono la base della tua religione”. Lui ci pensa un attimo e mi risponde prontamente un illuminante “Ah, sì, quelli, certo, i teda”. Vabbe' gli dico, mentre mi strofino una gamba. Ron dice che capta il mio fanciullesco animo. Dice che deve andare un attimo alla toilette. Gli chiedo: “Ma cosa c'hai: due testicoli o due silos?” Mi risponde che i suoi testicoli risentono del cervello ottimale”.
“Quindi sborri a comando?”
“Il mondo gira tutto intorno alla negazione e l'aberrazione interiore”
“Non hai risposto alla mia domanda”.
“Il malvagio Xenon imprigionò le anime dei mortali e”
“Non – hai – ancora – risposto”
“Balbetti perché sei negativo, la mente può negare il dolore”
“Se ti infilassi una mazza da baseball nel culo, ti farebbe male?”
“Una mazza da baseball nel culo? Devo andare in bagno, è urgente”
“Ma l'imperatività di certe azioni non pensi sia dannosa?”
“Penso a un prolungato sconvolgimento della mente”.
“Secondo me stai dicendo un sacco di stronzate”.
“E mi pagano pure”.
Si siede, ancora più rosso.
Evidentemente ha sparato le sue cartucce qui. “Oh, Ron, ma come mai diventi sempre più rosso?”. Mi confida all'orecchio che è un plutoniano. Gli rispondo che non ho mai visto startrec e neanche startac, di queste cose non ne capisco un cazzo. “Se non ne capisci un cazzo, perché non ti iscrivi alla mia setta? Basta che firmi un documento dove dichiari che tutti i tuoi beni mobili e immobili appartengono alla tua nuova famiglia di esseri mentalmente superiori”. Gli rispondo che la sua non filosofia di non vita mi piace, è interessantemente nulla e insignificante come deve essere ogni religione che si rispetti, la cosa mi più che piace, ma sto valutando tra i suoi alieni telepatici e i rettili massoni di David.
Nella vita, per farti riconoscere, è indispensabile avere una bandiera, è obbligatorio. Adoro la società perché non c'è cosa più rincuorante delle etichette. Sei di destra, sei di sinistra, sei un emo, sei un dark. Mi farebbe brutto rispondere un banale “Cosa sono? Sono un essere umano”. Sarebbe una cazzata, siamo entrati nel nuovo millennio, le tecnologie vanno avanti e IO HO BISOGNO DI UN CREDO, DI UNA BANDIERA, QUALCOSA DI SACRO ESPORRE DURANTE I PASTI, QUALCOSA PER CUI LITIGARE E ALL'OCCORRENZA UCCIDERE. La storia di Cristo non mi ha convinto, era troppo simile a quella di Osiride, di Dioniso, di Attis, di Mitra, e poi non mi è piaciuto il finale, di fatti ordinerei a Alan Moore o Frank miller (con cui andrò a cena sabato prossimo) di riscrivere un finale più coinvolgente, tipo che viene fuori che Giuda era quel bastardo giallo e che Hartigan lo ha castrato per vendetta della ballerina che poi viene fuori che era la ragazzina però comunque una botta gliela darebbe lo stesso.
Mentre penso, Ron mi sta fissando.
Ed è rosso.
Così ho bocciato anche Ron, non ha fatto altro che stuprarmi il cervello tutta la sera. Sono un po' depresso, non riesco a trovare una religione che rispecchi la mia filosofia di vita... ma un attimo... se ho una mia filosofia di vita posso fondare una MIA religione, così da poter fare i soldi come 'sti qui.. cazzo, devo attrezzarmi, scrivere la mia bibbia, fondare la mia setta.
Mi sa che da oggi il blog chiude, creare un mito non è semplice, richiederà molto del mio tempo . Innanzitutto devo inventarmi un sacco di paroloni, mischiando termini latini e altre lingue ammiccanti, che diano un'idea di misteriosa sacralità. Mi devo inventare una figura della quale non si possa provare la totale inesistenza, fargli fare virtualmente qualche impresa titanica.
Alla fine viene fuori che questa figura è morta per redimerci da... e qui mi devo inventare qualcosa.
Come canovaccio è ok; è più o meno quello di tutte le religioni.
Spero che aderiate anche voi alla MIA religione.
Ho già pensato al nome: I RUMINANTI ONANISTI DEL POPOLO DI CAAN.
E come prima regola dico che per allontanare le negatività dovete farvi una bella scopata.
Quindi vi consiglio di andare subito a puttane, non c'è tempo per i corteggiamenti.
ALLA SETTIMANA PROSSIMA E GRAZIE A TUTTI; mi fate sentire davvero un dio.
Ora vado allo specchio e prendo appunti.

1 commento:

alestrange ha detto...

Sono previsti dei sacerdoti e delle sacerdotesse nella TUA religione oppure te stai sopra di tutto e tutti e bella finita lì?
No perchè...un posticino d'onore mi farebbe comodo, ecco, se hai anche qualche potere sovrannaturale o storie simili da darmi, giusto per aiutarti a far fuori i miscredenti.
Perchè non c'è religione senza una qualsivoglia lotta all'eresia.
Inoltre, cacchio, hai avuto il colpo di genio. Scrivere sai scrivere, no? Metterti a formulare stronzate su stronzate non dev'essere difficile, può venirme fuori un best seller. D'altronde l'ho sempre detto che la Bibbia in origine, secondo me, non era altro che un romanzo.